silhouette perfetta? perche’?

SILHOUETTE PERFETTA? PERCHE’?


large-2

Posso scomettere che tra di voi sicuramente c’è qualcuno che si è posto questa domanda: perché dovrei essere in forma???
Credo di potervi rispondere. Personalmente sono una sostenitrice del canone di bellezza che regnava ai tempi dell’Antica Grecia. Credo in un semplice principio. Ciò che è bello deve necessariamente essere buono e viceversa. Ciò che è interiormente cattivo sarà anche brutto fuori. Posso spiegarlo diversamente. Il tuo stato d’animo influisce sul tuo corpo… E il tuo corpo rispecchia quello che hai dentro. Una silhouette snella e perfetta non e niente altro che il simbolo di autodisciplina, forza di concentrazione, armonia e rispetto verso VOI stessi.


Don't be shellfish...Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someone

Approfondisci

PRIMA STAGIONE di montenapoleoneluxury BLOG

 


 

Heyy! Sono pati_surovitz e da oggi ufficialmente prendo il timone di montenapoleoneluxury BLOG.

Il concetto di questo blog ricorda la nostra vita. Prova & sbaglia. Nessuno e perfetto. A volte si e’ brillanti altre si e’ emozionati e fragili.
Devo ammettere che la decisione di collaborare con montenapoleoneluxury.com è stata spontanea e totalmente avventata.
Sicuramente conoscete questa sensazione quando avete tante idee nel vostro cervello e state tentando di farle diventare realtà – nel mio caso con capacità linguistiche limitate (sono polacca e vivo tra di voi da poco) senza mezzi e senza una squadra. Puo sembrare una follia.
Se state cercando una persona che si reputa esperta in tutto, tesorucci miei avete sbagliato indirizzo. Se invece volete reinventare voi stessi e trarre ispirazione, questo è il blog che fa per voi.
Mi auguro di emozionarvi con i miei articoli e ricevere emozioni dai vostri post!

Don't be shellfish...Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someone

Approfondisci

Photoaging: UVA & UVB: Assassini silenziosi

article-2557746-1B6C8DB500000578-545_634x651

Questo post e’ un avvertimento per tutti coloro che pensano che l’abbronzatura sia un trend intramontabile e  credono che la “tintarella invidiabile” sia un segno di salute e di vitalita’. Si, in effetti non avete tutti i torti.

Ma prima di arrivare al nocciolo, vorrei avvicinarmi a voi spiegandovi un po’ chi sono, cosi’ avrete modo di capire il motivo per il quale ho scelto come primo “HOT TOPIC” il fotoinvecchiamento.

Sono una ragazza polacca che vive da qualche mese in Italia. Essendo da poco tempo fra di voi ho potuto notare molte interessanti differenze tra i nostri stili di vita e i nostri punti di vista, che ho deciso di far emergere.

La prima cosa che ha fortemente colto la mia attenzione e’ stato questo desiderio irrefrenabile di essere abbronzati.

Lo so che con il primo sole che ci inonda prende piede la voglia di TINTARELLA!

Cosa  intendiamo quando parliamo di photoaging (il fotoinvecchiamento)?? In poche parole e’ un invecchiamento cutaneo PREMATURO(!) causato da diversi fattori, il principale dei quali e’ L’ESPOSIZIONE ALLE RADIAZIONI UV.

Chi sono questi assasini che operano silenziosamente e distruggono giorno dopo giorno la vostra pelle?

I raggi UV che si dividono in:

UVC: i piu’ dannosi (ma non arrivano sul nostro pianeta poiche’ vengono filtrati dallo strato di ozono che protegge il nostro pianeta)

UVB: rispondono per le scottature (ustioni)

UVA: (il nemico pubblico No.1!) penetrano nella pelle piu’ profondamente dei raggi UVB. Possono provocare indirettamente danni al nosro DNA, invecchianno la vostra pelle, danneggiano i vostri occhi e causano il cancro della pelle.

I cambiamenti dovuti alle radiazioni UV non si notano da un giorno all’altro. Nessuno di voi non si svegliera’ un giorno osservando la propria pelle invecchiata di colpo.

Forse adesso hai un viso pressoche’ perfetto ma se continuerai a fare quello cha hai fatto finora, ti aspetta non facendo la spiritosa, un destino crudele…

sunburn
No, non e’ un nuovo modello di muta subacquea…

Nella migliore delle ipotesi avrete solo una perdita di tono, rughe profonde, secchezza, alterazioni del colorito e placche… Altrimenti nella peggiore  il famigerato cancro della pelle. La lista e’ lunghissima. Difetti e danni sono molto difficili da curare. I risultati dell’esposizione ai raggi UV non li vedrete nel giro di poche settimane o mesi, ma arriveranno dopo 10 o forse 20′anni.

C’e’ una speranza per le persone giovani. Se smettete ora di esporvi alle radiazioni e iniziate a usare giusta protezione, avete molte possibilita’ di rigenerare una grossa parte di danni che sono gia’ avvenuti in precedenza.

L’abbronzatura non è niente altro che una reazione della pelle all’esposizioni ai raggi UV. La pelle si diffende in questa maniera producendo la melanina- un pigmento che fa diventare la pelle piu’ scura. Tecnicamente essere abbronzati e’ come avere la pelle ferita. 

Credete ancora che la pelle abbronzata ha un aspetto sano e seducente? Suppongo che nessuno di voi desideri essere ferito?

So che non posso salvare il mondo, ma penso di poter cambiare l’atteggiamento di alcuni di voi.

Don't be shellfish...Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someone

Approfondisci

Ninanilou

Ninalilou: un lusso-minimalista

Ninalilou nasce nel 2008. E’ un progetto innovativo, interamente italiano
Chi c’e’ dietro questo brand? I titolari sono  persone che conoscono il settore da oltre 30 anni.
In questi 5 anni l’azienda ha creato un brand capace di posizionarsi nelle vetrine dei più bei negozi d’italia, fornendo una calzatura d’alta moda e forte femminilita’.
Una scarpa che ci ricorda molto i capolavori di Sergio Rossi degli anni ’80: un vero MUST HAVE! 
Quali sono le tre ragioni per avere una ninalilou shoes nei nostri guardaroba?
#1: design
#2: artigianalita’
#3: alta qualita’
Questa stagione ninalilou è ai tuoi piedi.
Ninalilou lancia la collezione spring-summer 2014 all’insegna dell’innovazione e dei dettagli luccicanti.
Il punto di forza della collezione è il modello “Fanny” , un sandalo all’insegna dei colori neutri beige/grigio chiaro oppure del camoscio nero,molto raffinato con l’accostamento degli Swarovski  .
E’ un tipo di scarpa che da’ carattere a qualsiasi outfit, un accessorio immancabile – chic e moderno.
I sandali “Fanny” rientrano nella categoria sandali gioiello e vengono realizzati prevalmente con materiali “leggeri” ,quindi camosci e seta, aricchiti di pietre Swarovski, un accessorio di lusso  per una donna consapevole del suo fascino.
Potremmo quasi dire che i sandali ninalilou “Fanny” siano un gioiellino pensato per una dichiarazione d’amore!
Io lo penso seriamente!!
Rispetto alle tante e bellissime scarpe di questa stagione che cosa avra” in piu’ ninalilou?
E’ una scarpa con l’intenzione di diventare un classico che non ha modo di annoiarci.
Ogni modello realizzato  e’ sinonimo di buon gusto.
Siamo abituate a sentirci dire che i tacchi alti sono i più scomodi, ninalilou rende invece la nostra calzata sempre piu’ confortevole.
E’ possibile creare una scarpa che unisce il senso di austerita’ con lusso?
Puo’ sembrare un paradosso, ma ninalilou  lo rende possibile.
Il sandalo “Fanny”  e’  un vero spettacolo d’eleganza e semplicita’.
E’ stato infatti Volutamente scelto da montenapoleoneluxury per essere nominato MUST HAVE SPRING_SUMMER 2014.
Ninalilou  il trionfo del lusso-minimalista simbolo di inteligenza femminile .
LE ULTIME CREAZIONI DI NINALILOU LE TROVATE NEL NOSTRO SHOP ONLINE MONTENAPOLEONELUXURY
Don't be shellfish...Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someone

Approfondisci

Valentino Master of Couture


Il ritiro dalle passarelle nel 2008 non ha evitato al maestro dell’haute couture una serie di impegni internazionali : la promozione del documentario “Valentino, l’ultimo imperatore“, i numerosi riconoscimenti a livello mondiale, l’ambizioso progetto del museo virtuale e gli abiti disegnati per speciali eventi o collaborazioni.
Lo stile e la classe di Garavani, che quest’anno festeggia i cinquant’anni di carriera con la mostra “Valentino Master of Couture” alla Somerset House di Londra, sono un insegnamento per tutti i giovani che vogliono intraprendere una carriera nell’affascinante mondo della moda.

La mostra tratta un percorso tematico che parte dalla vita privata del maestro, raccontata attraverso foto dell’archivio personale per poi portare lo spettatore direttamente in passerella al cospetto di un pubblico vestito dalle sue creazioni.
Visitarla ci permette di apprendere uno stile che non tramonterà mai, lo stile di Valentino.


Don't be shellfish...Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someone

Approfondisci

Kate Moss

Kate Moss

kate moss scritta

Ogni mese Montenapoleoneluxury.com vi propone di studiare il look delle star..come primo esempio vi proponiamo Kate Moss e il suo look londinese.

Kate sceglie degli abbinamenti molto semplici ma di sicuro effetto: un jeans nero strech da abbinare con un trench sabbia classico e degli ankle boots stringati in camoscio con leggero plateau interno.

Il tutto affiancato da un paio di orecchini vintage con pendenti e logo di Chanel  e una borsa semplice in pelle con manico e tracolla di Marc Jacobs, di media grandezza.

L’accessorio più ecclatante è però il cappello di feltro marchiato Giorgio Armani  che incorona lo stile ormai riconoscibile di una delle top più amate di sempre!

Don't be shellfish...Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someone

Approfondisci